Osteopathy Illustrated: a Drugless System of Healing di Andrew Paxton Davis

Un corposo e approfondito volume, scritto da un medico che partecipò al primo corso dell'ASO e tentò poi di integrare l'osteopatia in altri sistemi di cura come la chiropratica e la neuropatia.

Editore: Fred L. Rowe, Cincinnati, Ohio (USA),

Anno di pubblicazione: 1899

Numero delle pagine: 851

 

 

 

 

 

Un volume dedicato a spiegare l’osteopatia in termini pacati e seri, rivolto al professionista.

Le prime duecento pagine delineano i principi fondamentali dell’osteopatia e descrivono il sistema nervoso, sottolineando l’importanza dei nervi per il funzionamento di tutti gli organi.

Poi l’autore descrive il trattamento osteopatico generale, definito importante e da non trascurare, e il trattamento specifico nel caso siano presenti patologie particolari. L’accento viene sempre posto sul buon senso e sull’obiettivo da conseguire, che deve sempre essere la rimozione di tutte le ostruzioni.

Segue una parte che contiene indicazioni sul lettino, sulla visita, sulla dieta in caso di malattia (importante non sovraccaricare il sistema gastrointestinale), sull’importanza degli aspetti psichici. In un successivo capitolo di entusiastica approvazione alla “chirurgia degli orifizi” (orificial surgery) del medico omeopata E.H. Pratt, il quale sosteneva la necessità di mantenere puliti tutti gli orifizi corporei, si trovano alcuni consigli sui vestiti più adatti da indossare durante le manipolazioni.

Il libro prosegue fornendo istruzioni per la riduzione delle dislocazioni e, a partire dalla pagina 237, per il trattamento delle singole patologie. Queste ultime vengono introdotte con il nome scientifico, descrivendo per ciascuna i sintomi, la causa e il trattamento: vengono affrontate le febbri, le patologie acute, le malattie del sangue, del sistema respiratorio, otorinolaringoiatriche, polmonari, circolatorie, cardiache, nervose, gastrointestinali, urinarie, del peritoneo, cutanee e oculari.

Il libro si chiude con una pagina sulle tecniche per alleviare i dolori del travaglio e accelerare il parto, e infine con un capitoletto sull’obesità.

Il volume è corredato da un indice analitico.

 

Punti di forza: un’opera interessante dal punto di vista storico, che espone i principi dell’osteopatia acquisiti dall’autore nel primo corso ufficiale dell’ASO, seppure interpretati a suo modo.

Punti di debolezza: il dr. A.P. Davis si appropria dell’osteopatia, integrandola nelle sue altre conoscenze e specializzazioni mediche. Precisa altresì che, sebbene in debito con il dr. Gowers per la descrizione del funzionamento del sistema nervoso e con il dr. A.T. Still per la scoperta del principio fondamentale dell’osteopatia, soltanto grazie a ulteriori studi approfonditi da lui stesso effettuati questa disciplina aveva potuto cominciare a fiorire, dichiarando inoltre di essere stato insegnante nella prima scuola osteopatica al mondo (pp. X-XI, 45-46).

Traduzione del titolo in italiano: Osteopatia illustrata: un sistema di guarigione senza l’uso di farmaci.

Sei un osteopata?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Scuola o Ente di Formazione?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Vuoi diventare osteopata? Sei uno studente?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Libri storici di osteopatia

Osteopathy Research and Practice di Andrew Taylor Still

Il quarto libro di A.T. Still, scritto all'età di 82 anni, enuncia i principi e le manovre pratiche dell'osteopatia in riferimento alle singole patologie, suddivise per regioni corporee.

Leggi

History of Osteopathy and Twentieth-Century Medical Practice di Emmons Rutledge Booth

Una pietra miliare per la storia dell'osteopatia: l'autore, iscritto all'ASO di Kirksville nel 1898 e laureato nel 1900, conobbe personalmente A.T. Still.

Leggi

Philosophy of Osteopathy di Andrew Taylor Still

Il secondo libro pubblicato da A.T. Still raccoglie i principi fondamentali dell'osteopatia, redatti nel corso di diversi anni e riuniti in un volume. Nonostante le insistenze degli amici, Still non era sicuro che i tempi fossero maturi per divulgare la sua scienza, ancora agli esordi.

Leggi

Autobiography of Andrew Taylor Still with a History of the Discovery and Development of the Science of Osteopathy di A. T. Still

Un testo fondamentale per cominciare a conoscere il fondatore dell'osteopatia e comprendere il contesto culturale e gli eventi storici in cui si svolse la sua vita.

Leggi

Primitive Physick: or, an Easy and Natural Method of Curing most Diseases di John Wesley

Opera fondamentale per i metodisti che il padre di Still sicuramente conosceva e probabilmente possedeva – oltre ai rimedi, il libro contiene una prefazione che dispensa consigli per una vita sana.

Leggi

The Old Doctor di Leon Elwin Page

Un volumetto dedicato alla storia di Andrew Taylor Still, e alla nascita e sviluppo dell'idea dell'osteopatia.

Leggi

The Cure of Disease by Osteopathy, Hydropathy and Hygiene A Book for the People di Ferdinand L. Matthay

Un breve volumetto indirizzato al pubblico generico che dispensa consigli per la salute e illustra alcune tecniche osteopatiche.

Leggi

Osteopathy; the New Science di William Livingston Harlan

Il volume raccoglie e commenta una serie di articoli attinenti alla nuova scienza dell'osteopatia, sottolineandone gli aspetti legali, storici e teorici.

Leggi

A Manual of Osteopathy – with the Application of Physical Culture, Baths and Diet di Eduard W Goetz

Volume molto schematico che si propone di diffondere a tutti, anche se privi di formazione in campo sanitario, le modalità di applicazione dell'osteopatia.

Leggi