Essentials of Osteopathy, Nerve Centers and Landmarks di Isabel Montgomery Davenport

Un breve volume, articolato in ventitré lezioni, nel quale l'autrice sintetizza in modo estremamente semplicistico l'essenza della teoria osteopatica, le modalità da adottare durante la visita di un paziente, le connessioni nervose e i punti di repere anatomici.

Editore: Regan Printing House, Chicago, Illinois (USA)

Anno di pubblicazione: 1903

Numero di pagine: 112

 

 

 

 

 

Questo libretto era destinato agli iscritti a un corso di osteopatia per corrispondenza del Columbia College of Osteopathy di Ravensburg, Chicago. La dr.ssa Davenport cita ripetutamente i Principles of Osteopathy di Charles Hazzard, esprimendo verso l’autore ammirazione e gratitudine.

Il volume non ha alcuna pretesa di originalità: si tratta dichiaratamente di un riassunto di facile consultazione destinato al professionista.

Sull’onda del successo dell’American School of Osteopathy (ASO) di Kirksville erano proliferati numerosi corsi e istituti di osteopatia di dubbia serietà, che gettavano discredito sulla categoria degli osteopati sfornando operatori poco preparati. L’AOA preparò una lettera da inviare alle riviste affinché rifiutassero di pubblicare gli annunci di questi cosiddetti diplomifici, alcuni dei quali conferivano la laurea per corrispondenza. Fra le altre iniziative, l’ASO si fece promotrice di un apposito ente, l’Associazione dei college di osteopatia (Associated Colleges of Osteopathy), costituito nel giugno del 1898 allo scopo di tutelare la serietà della formazione.1

 

Punti di forza: di facile consultazione, questo libretto è dotato di indice analitico. Una piccola guida con una prospettiva molto pratica.

Punti deboli: volume sintetico, privo di figure o tavole anatomiche. L’interesse è soprattutto storico, relativo al fenomeno della proliferazione di scuole che offrivano corsi per corrispondenza sull’onda del successo dell’ASO di Kirksville.

  • Nonostante il titolo acquisito presso un istituto non qualificato, agli esordi capitava spesso che gli osteopati venissero trascinati in tribunale ma poi assolti dai giudici. Per esempio, nel Repertorio delle cause dello Stato del North Carolina relativo all’anno 1902 è registrata la controversia “STATE v. McKNIGHT”. Harry P. McKnight, in possesso del diploma del Columbia College of Osteopathy, accusato di esercizio abusivo della professione medica, viene assolto perché nella sua attività di manipolazione, massaggi, bagni caldi e freddi non prescriveva alcun farmaco (Walser, Zeb V. State Reporter. North Carolina Reports vol. 131. Cases argued and determined in the Supreme Court of North Carolina. August Term, 1902. Raleigh: Edwards & Broughton, State Printers, 1902, vol. V:717-724.
  • Nonostante gli sforzi degli istituti più seri, i diplomifici continuarono a sopravvivere, come testimoniato da un annuncio pubblicitario del corso a domicilio in osteopatia, comparso sul Nautilus Magazine of New Thought, v.7 no.12, 1904/05.

  1. Booth E.R. History of Osteopathy and Twentieth-Century Medical Practice. The Caxton Press, Cincinnati, Ohio (USA), 1924:271ss.

Titolo tradotto in italiano: Elementi essenziali dell’osteopatia, dei centri nervosi e dei punti di repere.

 

Sei un osteopata?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Scuola o Ente di Formazione?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Vuoi diventare osteopata? Sei uno studente?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Libri storici di osteopatia

Osteopathy Research and Practice di Andrew Taylor Still

Il quarto libro di A.T. Still, scritto all'età di 82 anni, enuncia i principi e le manovre pratiche dell'osteopatia in riferimento alle singole patologie, suddivise per regioni corporee.

Leggi

History of Osteopathy and Twentieth-Century Medical Practice di Emmons Rutledge Booth

Una pietra miliare per la storia dell'osteopatia: l'autore, iscritto all'ASO di Kirksville nel 1898 e laureato nel 1900, conobbe personalmente A.T. Still.

Leggi

Philosophy of Osteopathy di Andrew Taylor Still

Il secondo libro pubblicato da A.T. Still raccoglie i principi fondamentali dell'osteopatia, redatti nel corso di diversi anni e riuniti in un volume. Nonostante le insistenze degli amici, Still non era sicuro che i tempi fossero maturi per divulgare la sua scienza, ancora agli esordi.

Leggi

Autobiography of Andrew Taylor Still with a History of the Discovery and Development of the Science of Osteopathy di A. T. Still

Un testo fondamentale per cominciare a conoscere il fondatore dell'osteopatia e comprendere il contesto culturale e gli eventi storici in cui si svolse la sua vita.

Leggi

Primitive Physick: or, an Easy and Natural Method of Curing most Diseases di John Wesley

Opera fondamentale per i metodisti che il padre di Still sicuramente conosceva e probabilmente possedeva – oltre ai rimedi, il libro contiene una prefazione che dispensa consigli per una vita sana.

Leggi

The Old Doctor di Leon Elwin Page

Un volumetto dedicato alla storia di Andrew Taylor Still, e alla nascita e sviluppo dell'idea dell'osteopatia.

Leggi

The Cure of Disease by Osteopathy, Hydropathy and Hygiene A Book for the People di Ferdinand L. Matthay

Un breve volumetto indirizzato al pubblico generico che dispensa consigli per la salute e illustra alcune tecniche osteopatiche.

Leggi

Osteopathy; the New Science di William Livingston Harlan

Il volume raccoglie e commenta una serie di articoli attinenti alla nuova scienza dell'osteopatia, sottolineandone gli aspetti legali, storici e teorici.

Leggi

A Manual of Osteopathy – with the Application of Physical Culture, Baths and Diet di Eduard W Goetz

Volume molto schematico che si propone di diffondere a tutti, anche se privi di formazione in campo sanitario, le modalità di applicazione dell'osteopatia.

Leggi