Andrew Taylor Still: being a little journey to the home of the founder of osteopathy di Elbert Hubbard

Un breve resoconto sulla vita di Andrew Taylor Still, fondatore dell'osteopatia, scritto da un celebre scrittore, filosofo e artista.

Editore: The Roycrofters’ Shop, Est Aurora, New York.

Anno di pubblicazione: 1912

Numero di pagine: 28

 

 

 

 

 

Elbert Hubbard (1856-1915) fu uno scrittore, filosofo e artista statunitense. In quattordici anni scrisse 182 brevi biografie, appartenenti alla serie “Piccoli viaggi a casa dei Grandi.” In uno di questi viaggi si recò a Kirksville.

In questo brevissimo volume di sole 28 pagine, Hubbard afferma che non è possibile spiegare l’osteopatia in poche righe, ma di avere intenzione di fornire al lettore un’idea generale dell’opera del dr. Andrew Taylor Still.

La narrazione prende le mosse dagli anni precedenti alla Guerra Civile e illustra alcuni episodi dell’infanzia e dell’adolescenza di Still, e ne tratteggia il carattere.
Hubbard asserisce di conoscere bene il dr. Still. Per molti anni lo ha seguito, ascoltandolo parlare in pubblico, vedendolo all’opera sui pazienti e conversando con lui durante le passeggiate nei boschi, lungo i ruscelli e nei campi.

Secondo Hubbard, Still era più interessato alla vita che alla medicina, alla salute che alla malattia. I suoi pensieri erano spesso concentrati sulle meraviglie della natura. Aveva fondato la scuola per la necessità di accontentare i pazienti che giungevano in numero eccessivo rispetto alle sue forze.

Hubbard descrive Kirksville nel 1912, per come l’aveva osservata durante un soggiorno di due giorni. In tale occasione ricorda il dr. Andrew Taylor Still, seduto sulla veranda al pallido sole di ottobre e circondato dalla magnificenza dei colori degli alberi che stavano perdendo le foglie.

Still aveva fatto un breve discorso constatando che la scuola e la clinica ormai stavano andando avanti senza bisogno del suo intervento, ricordando come ormai i tempi in cui conosceva tutti gli studenti e li chiamava per nome facessero parte della storia.

Still aveva inoltre affermato di non aver paura della morte, altrettanto naturale della vita, e di essere pronto al trapasso, convinto che il suo spirito avrebbe continuato a vivere in qualche altro luogo o in diversa forma, e che la Grande Potenza che l’aveva sempre assistito in tutti gli anni terreni non l’avrebbe abbandonato. “Il Grande Architetto dell’universo sta dalla nostra parte – Egli è una cosa sola con noi, e sono pronto a ricevere tutti i cambiamenti che Egli ritiene necessari per completare l’opera per la quale l’uomo è stato progettato. Il compito dell’uomo è questo: conoscere se stesso ed essere in pace con Dio.”

 

Punti di forza: un prezioso volumetto di gradevole lettura che fornisce molti dettagli riguardo a Andrew Taylor Still dal punto di vista di un non addetto ai lavori.

Punti di debolezza: si tratta di un opuscolo in stile giornalistico, una sorta di lungo articolo su A. T. Still.

Traduzione del titolo in italiano: Andrew Taylor Still: un piccolo viaggio a casa del fondatore dell’osteopatia

Sei un osteopata?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Scuola o Ente di Formazione?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Vuoi diventare osteopata? Sei uno studente?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Libri storici di osteopatia

Osteopathy Research and Practice di Andrew Taylor Still

Il quarto libro di A.T. Still, scritto all'età di 82 anni, enuncia i principi e le manovre pratiche dell'osteopatia in riferimento alle singole patologie, suddivise per regioni corporee.

Leggi

History of Osteopathy and Twentieth-Century Medical Practice di Emmons Rutledge Booth

Una pietra miliare per la storia dell'osteopatia: l'autore, iscritto all'ASO di Kirksville nel 1898 e laureato nel 1900, conobbe personalmente A.T. Still.

Leggi

Philosophy of Osteopathy di Andrew Taylor Still

Il secondo libro pubblicato da A.T. Still raccoglie i principi fondamentali dell'osteopatia, redatti nel corso di diversi anni e riuniti in un volume. Nonostante le insistenze degli amici, Still non era sicuro che i tempi fossero maturi per divulgare la sua scienza, ancora agli esordi.

Leggi

Autobiography of Andrew Taylor Still with a History of the Discovery and Development of the Science of Osteopathy di A. T. Still

Un testo fondamentale per cominciare a conoscere il fondatore dell'osteopatia e comprendere il contesto culturale e gli eventi storici in cui si svolse la sua vita.

Leggi

Primitive Physick: or, an Easy and Natural Method of Curing most Diseases di John Wesley

Opera fondamentale per i metodisti che il padre di Still sicuramente conosceva e probabilmente possedeva – oltre ai rimedi, il libro contiene una prefazione che dispensa consigli per una vita sana.

Leggi

The Old Doctor di Leon Elwin Page

Un volumetto dedicato alla storia di Andrew Taylor Still, e alla nascita e sviluppo dell'idea dell'osteopatia.

Leggi

The Cure of Disease by Osteopathy, Hydropathy and Hygiene A Book for the People di Ferdinand L. Matthay

Un breve volumetto indirizzato al pubblico generico che dispensa consigli per la salute e illustra alcune tecniche osteopatiche.

Leggi

Osteopathy; the New Science di William Livingston Harlan

Il volume raccoglie e commenta una serie di articoli attinenti alla nuova scienza dell'osteopatia, sottolineandone gli aspetti legali, storici e teorici.

Leggi

A Manual of Osteopathy – with the Application of Physical Culture, Baths and Diet di Eduard W Goetz

Volume molto schematico che si propone di diffondere a tutti, anche se privi di formazione in campo sanitario, le modalità di applicazione dell'osteopatia.

Leggi