Samantha DeMarsh, Anneliese Huntzinger, Alison Gehred, Joseph R. Stanek, Kathi J. Kemper, Jennifer A. Belsky | Anno 2021

Medicina manipolativa osteopatica in Pediatria: scoping review

Ambito:

Pediatria

Tipo di studio:

Scoping review

Data di pubblicazione della ricerca:

01-02-2021

Image

Scopo dello studio

  • Obiettivo: valutare l’efficacia, la sicurezza e la fattibilità dell’OMT in ambito pediatrico
  • Outcome misurati:
    primari: metodologia, conclusioni, punti di forza e limiti degli studi
    secondari: condizioni trattate, tecniche di OMT usate ed effetti avversi

Metodi

  • Articoli analizzati: 30
  • Stringa di ricerca: sono stati usati i seguenti termini: “osteopathic manipulative treatment”, “osteopathic manipulation”, “orthopedic manipulation” e “osteopathy”
  • Criteri di inclusione: studi che hanno valutato l’OMT su pazienti pediatrici (età 0-18 anni); studi condotti negli Stati Uniti; studi scritti in inglese; studi primari (articoli in cui si presentano dati nuovi) di ogni tipo, anno e setting (es. pazienti a casa, pazienti ospedalizzati)
  • Criteri di esclusione: studi su pazienti adulti (età > 18 anni); editoriali, revisioni, risposte o studi secondari (articoli che commentano altri articoli)

Caratteristiche degli studi

  • 9 trial randomizzati controllati (RCT)
  • 4 studi di coorte prospettici
  • 2 studi di coorte retrospettici
  • 7 studi cross-sectional
  • 8 report di casi clinici
  • 23 studi pubblicati su JAOA (Journal of American Osteopathic Association)
  • 26 studi su pazienti fuori dall’ospedale
  • 17 studi pubblicati dal 2000
  • 8 studi su disturbi muscoloscheletrici
  • 6 studi su sindromi neurologiche
  • 5 studi su patologie otorinolaringoiatriche
  • 20 studi sull’OMT come terapia
  • 5 studi sull’OMT come prevenzione
  • 4 studi sulle caratteristiche delle disfunzioni somatiche
  • 1 studio sugli effetti avversi dell’OMT
  • 13 studi hanno riportato l’analisi statistica per valutare l’efficacia dell’OMT
  • valutazione della qualità degli studi tramite sistema GRADE

 

Partecipanti

  • Numero nello studio più piccolo (esclusi i case report): 8 infanti
  • Numero nello studio più grande: 1250 infanti
  • Totale: 4077 infanti/bambini/ragazzi
  • Età media: da 2 mesi a 15 anni

Interventi e valutazioni

  • OMT da solo o in aggiunta alle cure standard
    • personalizzato (16 studi) o secondo protocollo standard (14 studi)
    • tecniche articolari, craniali, di bilanciamento delle tensioni legamentose, di bilanciamento delle tensioni membranose, di rilascio miofasciale, di inibizione muscolare, ad energia muscolare, ad alta velocità bassa ampiezza, di pompa linfatica
  • nei gruppi di controllo: trattamento sham (fittizio), sole cure standard, lista di attesa (nessun intervento durante lo studio; una volta finito lo studio, i pazienti hanno ricevuto l’intervento), terapie complementari

Risultati

  • Outcome primari: dei 30 studi, solo 9 sono risultati studi con un livello di evidenza forte e tale da definire raccomandazioni cliniche. Di questi studi, 5 erano RCT e, di questi 5 studi, 4 sono risultati avere una qualità metodologica alta.
    Questi studi riguardavano l’utilità dell’OMT nel migliorare il neurosviluppo in caso di disturbi (paralisi cerebrale spastica, in parte problemi comportamentali o difficoltà di apprendimento) e nel prevenire e trattare malattie otorinolaringoiatriche (otite media acuta, asma).
    Per quanto riguarda le condizioni muscoloscheletriche, il grado di evidenza è risultato basso
  • Outcome secondari: non sono emersi effetti avversi legati all’OMT dagli studi analizzati. Solo in uno studio un partecipante ha visto l’aggravarsi della sua condizione, evento che però si è risolto spontaneamente. Gli altri effetti avversi registrati sono stati dovuti alla condizione dei partecipanti e non al trattamento.
    In sostanza, l’OMT sembra quindi avere un basso rischio in relazione al possibile beneficio, ma nessuno studio ha valutato adeguatamente questo aspetto

Discussione

Dagli anni 2000 si è assistito ad un crescere delle pubblicazioni in ambito osteopatico ma, purtroppo, la qualità degli studi è spesso rimasta bassa con la presenza di importanti bias (errori in grado di confondere i risultati).
Spesso la randomizzazione non è stata fatta in maniera adeguata e i pazienti sapevano di che gruppo facevano parte. Inoltre, poche volte è stato considerato l’effetto placebo del semplice trattamento sham.
I pochi RCT di alta qualità impediscono di dare specifiche raccomandazioni sull’OMT, che quindi rimane un trattamento tollerabile in quanto tendenzialmente sicuro ma non raccomandabile.
Servono però RCT più grandi, robusti e multicentrici che valutino nello specifico sia l’efficacia sia la sicurezza dell’OMT. In particolare, servono studi basati sulle evidenze scientifiche più recenti e organizzati secondo le linee guida della metodologia della ricerca (es. CONSORT), che comparino l’OMT con trattamenti standard validi e basati sulle prove di efficacia e che usino outcome validati e clinicamente utili.

La recensione di Osteopedia

A cura di Marco Chiera

Punti di forza: analisi approfondita della letteratura statunitense; tabella con descrizione molto dettagliata di ogni studio, dei suoi punti di forza e dei suoi limiti; campione totale analizzato molto ampio.

Limiti: sono stati valutati solo gli studi condotti negli Stati Uniti (a dispetto degli importanti sviluppi dell’osteopatia pediatrica in altri paesi, es. Italia); gli studi europei sono stati esclusi in quanto gli osteopati europei studierebbero solo aspetti muscoloscheletrici a differenza dei medici osteopati statunitensi, il che però non corrisponde a realtà.
È stato dato un punteggio di bassa qualità in caso di OMT personalizzato in quanto non replicabile. Benché la replicabilità sia fondamentale nella scienza, però nella clinica è un concetto insostenibile: inoltre, oggi anche la ricerca si sta muovendo sempre più verso studi che valutino condizioni reali (quindi personalizzate) e non di laboratorio (vedi gli studi osservazionali ben fatti, gli studi N-of-1 o i benchmarking controlled trial).

Sei un osteopata?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Scuola o Ente di Formazione?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Vuoi diventare osteopata? Sei uno studente?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora