Karlbuto Alexandre, Millicent King Channell | Anno 2019

Approccio osteopatico al trattamento di un paziente con una presentazione atipica di coccidinia

Patologia:

Dolori al coccige

Tipo di studio:

Case Report

Data di pubblicazione della ricerca:

01-06-2019

Image

Scopo dello studio

  • Obiettivo: riportare l’effetto dell’OMT, nell’ambito di un approccio integrato, in un paziente con coccidinia atipica
  • Outcome misurati: report dei sintomi

Partecipanti

  • Numero: 1
  • Descrizione: ragazzo di 21 anni con coccidinia da 10 anni, iniziata a seguito di essere caduto dallo scivolo sbattendo sul coccige. A seguito dell’impatto svenne ma non fu portato né da un medico né in pronto soccorso.
    Nel tempo ha gestito il dolore tramite camminate, stretching, taiji e attività varie. Non ha mai provato né fisioterapia né analgesici, solo qualche volta l’applicazione di impacchi caldi e freddi. Non ha riportato particolari problemi medici, chirurgici, famigliari o sociali.

Negli ultimi 2-3 anni il dolore è aumentato apparentemente senza causa. Un ortopedico specializzato nella colonna gli ha raccomandato di eseguire una radiografia quando il dolore è diventato insopportabile: il referto è stato un coccige di tipo III (flessione a 90°) con grave sclerosi. Rifiutando l’iniezione di corticosteroidi e altre terapie invasive, il ragazzo è giunto allo studio osteopatico. In questo periodo ha notato una perdita di certe funzioni cognitive e che la sedentarietà peggiorava il dolore (per questo motivo ha iniziato ad usare un cuscino a ciambella per sedersi). Il dolore tendeva a partire dalla base del sacro per poi estendersi alla zona posteriore di entrambe le cosce. Il dolore variava da 2 su 10 nei giorni buoni a 8 su 10 nei giorni peggiori.

Durante la visita, il dolore è stato riportato come 5 su 10, mentre è emerso un quadro di umore depresso, mancanza di concentrazione durante il lavoro e di perdita significativa di peso (10kg negli ultimi 3 anni, arrivando ad un BMI di 14,94). Il ragazzo ha poi riportato di non aver avuto problemi di incontinenza urinaria o intestinale, debolezza o parestesia agli arti inferiori.
La valutazione strutturale osteopatica ha mostrato disfunzioni craniali, alle anche e al sacro. Inoltre, la visita ha fatto emergere che il ragazzo riteneva la coccidinia come responsabile della sua incapacità a concentrarsi a scuola e sul lavoro

Interventi e valutazioni

  • 3 sessioni di OMT
  • OMT: compressione del quarto ventricolo, bilanciamento delle tensioni membranose, tecniche ad energia muscolare sull’articolazione atlo-occipitale, tecniche ad alta velocità bassa ampiezza a livello toracico e lombare, tecniche ad energia muscolare sulle anche, rocking sacrale e tecniche ad energia muscolare sul sacro
  • counseling basato sull’ascolto attivo per migliorare lo stato di salute generale
    • dieta bilanciata basata su 3 pasti al giorno focalizzata su proteine, nutrienti essenziali e vitamine per recuperare un corretto BMI

Risultati

Dopo 3 settimane, alla seconda visita e sessione di OMT, il ragazzo ha riportato un aumento di peso di 3kg portando il suo BMI a 15,84 e un miglioramento sia del dolore sia nell’umore. Inoltre, ha imparato a meglio gestire le esacerbazioni del dolore, riuscendo ad anticiparle ed effettuando movimenti preventivi.
Dopo altre 4 settimane, alla terza visita e sessione di OMT, il ragazzo ha riportato un ulteriore aumento di peso di 3kg portando il suo BMI a 16,82 e che il dolore peggiore era sceso a 3 su 10. Ha inoltre deciso di abbandonare le visite dall’ortopedico in quanto sia il dolore sia l’umore erano migliorati.

Discussione

Un approccio olistico di tipo osteopatico, ossia OMT associato ad un counseling volto a migliorare la salute generale del ragazzo (un basso peso o BMI è un fattore di rischio per la coccidinia), ha migliorato il dolore e l’umore del ragazzo in questione, avendo effetti positivi anche sulla vita quotidiana.
L’OMT può aver agito positivamente in quanto le disfunzioni sacro-coccigee sono collegate, tramite il sistema fasciale nei suoi vari strati (superficiale, profondo e meningeo), al resto della colonna vertebrale fino al cranio. Inoltre, diversi studi riportano come le terapie manuali, tramite meccanismi antinfiammatori o di riequilibro nervoso, sono in grado di migliorare i sintomi depressivi.

Normalmente la gestione della coccidinia contempla prima una serie di trattamenti conservativi e, nel caso in cui queste opzioni non dovessero essere sufficienti, una serie di trattamenti invasivi e chirurgici. Il risultato di questo studio mostra l’importanza di dedicarsi attivamente a trattamenti conservativi (inizialmente al ragazzo non è stato consigliato nulla).

Servono studi più organizzati per meglio capire gli esatti meccanismi alla base degli effetti dell’OMT emersi in questo studio.

La recensione di Osteopedia

A cura di Marco Chiera

Punti di forza: approfondita introduzione sulla coccidinia e le sue possibili relazioni sistemiche; buona descrizione dello stato di salute del ragazzo tramite vari esami; approfondita discussione dei possibili trattamenti per la coccidinia e buona discussione dei possibili meccanismi alla base dell’utilità dell’OMT

Limiti: sarebbe stato interessante chiedere al ragazzo di effettuare una nuova radiografia al coccige per valutare eventuali cambiamenti nella sua posizione; manca una valutazione sul lungo periodo, una volta concluse le sessioni di OMT; sarebbe stato meglio analizzare il meccanismo respiratorio primario (invece che semplicemente citarlo), in quanto è un tema particolarmente dibattuto in ambito osteopatico (cos’è, da dove deriva, etc.)

Sei un osteopata?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Scuola o Ente di Formazione?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Vuoi diventare osteopata? Sei uno studente?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora