John C. Licciardone, Cathleen M. Kearns, Lisa M. Hodge, Dennis E. Minotti | Anno 2013

Trattamento manuale osteopatico in pazienti con diabete mellito e lombalgia cronica in comorbilità: risultati del sottogruppo dello studio OSTEOPATHIC

Patologia:

Lombalgia cronica in caso di diabete

Tipo di studio:

Trial randomizzato controllato

Data di pubblicazione della ricerca:

01-06-2013

Image

Scopo dello studio

  • Obiettivo: valutare l’efficacia dell’OMT sulla lombalgia cronica in persone con diabete mellito
  • Outcome misurati:
    • Primario: dolore secondo Visual Analog Scale (VAS) di 100mm
    • Secondario: livelli sierici di TNF-α

Partecipanti

  • Numero: 68 persone (52 donne e 16 uomini)
  • Criteri di inclusione: reclutati nell’OSTEOPAThic Trial con presenza di diabete mellito (tramite questionario compilato dalle persone reclutate, non diagnosi clinica)
    • Criteri di inclusione nell’OSTEOPAThic Trial: età 21-69 anni, lombalgia cronica aspecifica per la maggior parte del tempo nei 3 mesi passati, dolore localizzato principalmente a livello lombare, non essere incinta e non aver pianificato di rimanere incinta durante lo studio
  • Criteri di esclusione: presenza di “bandiere rosse” per la lombalgia, recente chirurgia lombare, ricezione di compensazioni lavorative nei 3 mesi passati, controversie in corso in merito alla lombalgia, condizioni mediche che impediscono di ricevere l’OMT o la terapia ad ultrasuoni, uso di corticosteroidi nel mese passato, essere un terapista manuale o uno studente di terapia manuali, segni clinici di radicolopatia lombare come: debolezza nella dorsiflessione della caviglia e nell’estensione dell’alluce, riflessi alterati nelle caviglia, perdita della percezione del tocco delicato nei profili mediale, dorsale e laterale del piede, dolore lancinante nella parte posteriore della gamba, dolore al piede ipsilaterale o controlaterale in caso di straight-leg raising.
  • Gruppi di studio: 4 gruppi ottenuti tramite randomizzazione
    • Gruppo 1: OMT e terapia ad ultrasuoni
    • Gruppo 2: OMT sham (fittizio) e terapia ad ultrasuoni
    • Gruppo 3: OMT e terapia ad ultrasuoni sham
    • Gruppo 4: OMT sham e terapia ad ultrasuoni sham
    • sulla base dello specifico trattamento ricevuto, i gruppi possono essere visti come:
      • Gruppo OMT, 19 persone (16 donne e 3 uomini, età media 51 anni)
      • Gruppo OMT sham, 15 persone (10 donne e 5 uomini, età media 55 anni)
      • Gruppo terapia ad ultrasuoni, 17 persone (13 donne e 4 uomini, età media 54 anni)
      • Gruppo terapia ad ultrasuoni sham, 17 persone (13 donne e 4 uomini, età media 51 anni)

Interventi e valutazioni

  • Valutazione prima della randomizzazione della presenza di disfunzioni somatiche tramite scheda osteopatica SOAP
  • valutazione prima e durante lo studio del dolore tramite VAS da 0 a 100mm
  • valutazione 30 minuti prima del primo trattamento e 4 settimane dopo l’ultimo trattamento dei livelli sierici di citochine quali IL-1β, IL-6, IL-8, IL-10 e TNF-α
  • sessioni di OMT e OMT sham da 15 minuti all’inizio dello studio e alle settimane 1, 2, 4, 6 e 8
  • OMT: sei tecniche comunemente usate dirette alle regioni lombosacrali, iliache e pubiche
  • OMT sham: applicato sulle stesse aree dell’OMT, ma senza coinvolgere direttamente le aree coinvolte dalle disfunzioni somatiche
    terapia ad ultrasuoni
  • terapia ad ultrasuoni sham: uso di un’intensità subterapeutica
  • OMT eseguito da osteopati specializzati, residenti o pre-dottorandi

Risultati

  • Outcome primario: rispetto all’inizio dello studio, il dolore lombare durante le 12 settimane di studio è diminuito in maniera statisticamente significativa nel gruppo con OMT (in media, -20mm sulla scala VAS), ma non nel gruppo con OMT sham. Di conseguenza, il gruppo con OMT ha riportato una diminuzione nettamente maggiore e statisticamente significativa del dolore lombare rispetto al gruppo con OMT sham (-20mm vs -3mm), definendo così un effect size (la rilevanza del risultato ottenuto) moderato.
    Fra i gruppi con terapia ad ultrasuoni e terapia ad ultrasuoni sham non è stata rilevata una differenza statisticamente significativa.
  • Outcome secondario: in 6 persone sono stati misurati i livelli di TNF-α (4 nel gruppo OMT e 2 nel gruppo trattamento sham). L’OMT ha favorito una riduzione statisticamente significativa nella concentrazione sierica di TNF-α, al contrario del trattamento sham, definendo un effect size elevato.
    Fra i gruppi con terapia ad ultrasuoni e terapia ad ultrasuoni sham non è stata rilevata una differenza statisticamente significativa.
  • Ulteriori analisi: la riduzione di TNF-α è risultata correlata alla diminuzione del dolore lombare, anche se non in maniera statisticamente significativa.

Discussione

L’OMT è stato in grado di diminuire in maniera statisticamente e clinicamente significativa il dolore lombare nelle persone affette da diabete, le quali, rispetto alla popolazione generale dello studio OSTEOPAThic Trial, hanno mostrato disfunzioni somatiche in maggior numero e di gravità maggiore. A tal proposito, risolvere le disfunzioni somatiche può risultare particolarmente utile nelle persone diabetiche, molto più che rispetto alle persone non diabetiche.

Servono tuttavia studi con un maggior numero di persone per evitare l’influenza di possibili fattori confondenti e poter meglio separare l’influenza dell’OMT e della terapia ad ultrasuoni.

La recensione di Osteopedia

A cura di Marco Chiera

Punti di forza: risultati interessanti data l’entità della diminuzione del dolore lombare e anche della concentrazione di TNF-α, molecola che può indurre insulino-resistenza (pertanto, l’OMT potrebbe teoricamente anche aiutare a meglio gestire la glicemia, ma servono studi più ampi e specificamente focalizzati sul diabete).

Limiti: campione troppo piccolo per generalizzare i risultati, soprattutto per definire il legame fra riduzione di TNF-α e dolore lombare.

Sei un osteopata?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Scuola o Ente di Formazione?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Vuoi diventare osteopata? Sei uno studente?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora