Aurélie Belvaux, Michel Bouchoucha, Robert Benamouzig | Anno 2017

Gestione osteopatica della costipazione cronica in pazienti di sesso femminile. Risultati di uno studio pilota

Patologia:

Stipsi

Tipo di studio:

Studio pilota

Data di pubblicazione della ricerca:

05-10-2017

Image

Scopo dello studio

  • Obiettivo: valutare gli effetti dell’OMT nel trattamento di donne con stipsi funzionale o disturbi nell’evacuazione
  • Outcome misurati:
    • Primari: gravità della stipsi tramite punteggio Knowles Eccersley Scott Symptom (KESS)
    • Secondari: tempo di transito intestinale totale e segmentale, uso di farmaci, frequenza dell’evacuazione, gravità della stipsi con un punteggio da 0 a 4, qualità della vita tramite Patient Assessment of Constipation Quality Of Life (PAC-QOL)

Partecipanti

  • Numero: 21 donne (età media 48,6 anni)
  • Criteri di inclusione: donne con stipsi funzionale o disturbi nell’evacuazione secondo i criteri Roma III, la cui valutazione al momento dell’inclusione non ha trovato cause organiche per la stipsi
  • Criteri di esclusione: donne con sindrome del colon irritabile, dipendenze da droghe, storia di chirurgie importanti all’apparato digerente
  • Gruppo di studio:
    • 21 donne
      • 11 donne con stipsi funzionale
      • 10 con disturbi nell’evacuazione
    • durata della stipsi da 10 a 20 anni

Interventi e valutazioni

  • Valutazione iniziale tramite manometria anorettale e tempo di transito colonico per confermare la diagnosi di stipsi funzionale o disturbi nell’evacuazione
  • valutazione dell’uso di farmaci all’inizio e alla fine dello studio
  • valutazione all’inizio e alla fine dello studio
    • della gravità della stipsi tramite punteggio KESS e PAC-SYM
    • del benessere e della funzionalità quotidiana tramite SF-36
    • della qualità della vita tramite PAC-QOL
  • valutazione all’inizio e alla fine dello studio del tempo di transito intestinale totale e segmentale
  • valutazione prima di ogni intervento del dolore e gonfiore addominale tramite VAS da 0 a 9, e della gravità della stipsi con un punteggio da 0 a 4
  • valutazione della consistenza delle feci tramite Bristol Stool Chart dopo ogni evacuazione
  • 4 sessioni settimanali di OMT da 1 ora
  • OMT: analisi dello storia personale, valutazione posturale, valutazione tramite test viscerali, osteo-articolari, muscolari e fasciali, tecniche personalizzate sulla base delle disfunzioni somatiche percepite ma standardizzate (stessa tecnica a fronte della stessa disfunzione)
    • tecniche di rilascio miofasciale, ad energia muscolare, di bilanciamento delle tensioni legamentose, viscerali
  • OMT eseguito da un unico osteopata
  • alle donne reclutate è stato chiesto di non cambiare stile di vita (dieta e attività fisica) durante lo studio

Risultati

  • Outcome primario: l’OMT ha favorito la riduzione in maniera statisticamente significativa del punteggio KESS sia nel gruppo intero sia in entrambi i sottogruppi presi separatamente
  • Outcome secondari: l’OMT ha ridotto in maniera statisticamente significativa il tempo di transito intestinale, sia nel colon destro sia nel colon sinistro. Inoltre, in 9 donne il tempo di transito intestinale si è normalizzato.
    Il numero di farmaci lassativi usato si è dimezzato, con 10 donne che hanno smesso di assumerli del tutto.

L’OMT ha indotto in maniera statisticamente significativa un aumento delle frequenza dell’evacuazione nell’intero campione, e soprattutto nel sottogruppo con stipsi funzionale.
La qualità della vita misurata tramite PAC-QOL è aumentata in maniera statisticamente significativa per l’intero campione.

La consistenza delle feci valutata secondo la Bristol Stool Chart è aumentata in maniera statisticamente significativa, muovendosi verso la normalizzazione soprattutto nel gruppo con stipsi funzionale, benché il valore medio indicasse ancora feci da stipsi.
Anche il dolore e il gonfiore addominale misurati tramite VAS sono risultati ridotti in maniera statisticamente significativa alla fine dello studio.

La gravità della stipsi misurata tramite PAC-SYM non ha mostrato cambiamenti alla fine dello studio, così come il livello di benessere misurato con l’SF-36

Discussione

L’OMT si è dimostrato in grado di migliorare una situazione di stipsi cronica mostrando sia risultati oggettivi (riduzione del tempo di transito intestinale) sia risultati soggettivi (punteggio KESS, dolore e gonfiore).

La riduzione del tempo di transito intestinale si è verificata diversamente nei due sottogruppi: maggiore nel colon sinistro per le donne con stipsi funzionale e maggiore nel colon destro per le donne con disturbi nell’evacuazione.
È da notare che l’aumentata frequenza di evacuazione non necessariamente è un buon segno, in quanto, in caso di stipsi, può derivare da defecazioni incomplete che li spingono continuamente a tentare di evacuare.

La capacità dell’OMT di diminuire il ricorso a farmaci lassativi è un risultato importante, in quanto possono poi insorgere effetti collaterali dovuti al loro continuo uso.
Servono quindi studi più grandi, controllati, che valutino meglio gli effetti dell’OMT, e anche eventuali differenze fra pazienti con stipsi cronica e con disturbi dell’evacuazione

La recensione di Osteopedia

A cura di Marco Chiera

Punti di forza: buona descrizione dell’OMT; descrizione di tutte le valutazioni effettuate; buona discussione delle evidenze degli effetti delle terapie manuali in caso di stipsi; risultati interessanti, soprattutto in relazione alla riduzione del tempo di transito intestinale e all’uso di farmaci.

Limiti: campione troppo piccolo per poter generalizzare i risultati; sono stati scelti troppi outcome, il che indebolisce lo studio in quanto ogni strumento di valutazione necessita, in relazione all’efficacia dell’intervento, di una certa numerosità campionaria (numero di persone da reclutare) per poter far risaltare dei possibili effetti terapeutici; come conseguenza, la discussione non tratta adeguatamente dei risultati ottenuti o non ottenuti su certi outcome; non è stato analizzato se lo stile di vita delle donne è cambiato durante lo studio.

Sei un osteopata?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Scuola o Ente di Formazione?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Vuoi diventare osteopata? Sei uno studente?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora