Anne Jäkel, Phillip von Hauenschild | Anno 2011

Effetti terapeutici della medicina manipolativa osteopatica craniale

Ambito:

Sport - Forza muscolare

Tipo di studio:

Revisione sistematica

Data di pubblicazione della ricerca:

01-12-2011

Image

Scopo dello studio

  • Obiettivo: valutare l’efficacia clinica dell’OMT craniale
  • Outcome misurati:
    • Primari: qualsiasi outcome che misurasse l’efficacia dell’OMT craniale

Metodi

  • Articoli analizzati: 8
  • Stringa di ricerca: “cranial manipulation” OR “osteopathy in the cranial field” OR “cranial osteopathy” OR “craniosacral technique”.
  • Criteri di inclusione: studi randomizzati controllati (RCT) e osservazionali che hanno valutato l’efficacia dell’OMT craniale su esseri umani; ogni tipo di tecnica di OMT craniale, questo definito come ogni forma di manipolazione diretta al meccanismo respiratorio primario; ogni tipo di patologia.
  • Criteri di esclusione: studi su animali; studi non rilevanti per l’OMT craniale o in cui non era ben specificato l’uso dell’OMT craniale; studi dove l’OMT craniale è stato usato assieme ad altri interventi ma non è stata eseguita un’analisi per valutare nello specifico l’utilità dell’OMT craniale; studi non in inglese.

Caratteristiche degli studi

  • 7 trial randomizzati controllati (RCT)
    • di cui 2 studi con una metodologia cross-over (le persone sono state il controllo di se stesse: in maniera alternata hanno ricevuto l’OMT craniale e il trattamento di controllo)
  • 1 studio pilota
  • 4 studi su persone sane
  • 1 studio su adulti con cefalea tensiva
  • 1 studio su adulti con miopia
  • 1 studio su infanti con coliche
  • 1 studio su bambini con paralisi cerebrale
  • valutazione della qualità degli studi tramite scala Methodological Downs and Black
    • 7 studi di qualità moderata e 1 studio di qualità alta

Partecipanti

  • Numero nello studio più piccolo: 10 persone, con solo un gruppo di intervento
  • Numero nello studio più grande: 142 persone, di cui 71 persone nel gruppo di intervento e 71 persone nel gruppo di controllo
  • Totale: 330 persone, di cui 180 persone nel gruppo di intervento e 150 persone nei gruppi di controllo

Interventi e valutazioni

  • Studi con follow-up da 4 settimane a 6 mesi
  • Da singole sessioni a sessioni ripetute nell’arco di 6 mesi
  • Intervento della durata da 1 minuto a 30 minuti, con una moda di 5 o 10 minuti
  • OMT craniale:
    • tecnica di compressione del quarto ventricolo (4 studi) o OMT craniale non specificata (4 studi)
  • Nei gruppi di controllo: trattamento sham (fittizio), nessun trattamento, lista di attesa (nessun intervento durante lo studio; una volta finito lo studio, i pazienti hanno ricevuto l’intervento)

Risultati

Outcome primari:

  • Qualità del sonno: 3 studi hanno riportato un miglioramento statisticamente significativo a favore dell’OMT craniale.
  • Dolore: lo studio sulla cefalea tensiva ha mostrato che l’OMT craniale è riuscito a ridurlo in maniera statisticamente significativa, mentre lo studio sulla paralisi cerebrale non ha trovato questo effetto.
  • Parametri autonomici: in 2 studi l’OMT craniale ha mostrato di essere in grado di modificare la velocità del flusso sanguigno in maniera statisticamente significativa. Tuttavia, 3 studi hanno fallito nel mostrare effetti dell’OMT craniale sui parametri di frequenza della variabilità cardiaca e di frequenza respiratoria in persone sane.
  • Miopia: 1 studio ha riportato un miglioramento statisticamente significativo dell’acuità visiva a distanza da parte dell’OMT craniale.
  • Coliche infantili: 1 studio ha riportato, in maniera statisticamente significativa, una riduzione nel pianto e nel bisogno di attenzione dovuto a questi bambini da parte dei genitori grazie all’OMT craniale.
  • Paralisi cerebrale infantile: 1 studio ha riportato che l’OMT craniale ha favorito in maniera statisticamente significativa un miglioramento della qualità della vita, ma non un miglioramento delle funzioni motorie. Questo studio ha però riportato un’assenza di effetti avversi.

Discussione

Gli studi sull’OMT craniale sono molto eterogenei e pertanto è difficile trarre specifiche conclusioni. Tuttavia, generalmente vengono riportati effetti positivi e non sembrano esserci effetti avversi.

Tuttavia la maggior parte degli studi sono stati eseguiti su un campione molto piccolo, e molti aspetti (es. effetti avversi, controllo delle persone che hanno abbandonato gli studi, fattori confondenti) non sono stati presi in considerazione, il che limita la generalizzabilità dei risultati.
Inoltre, diversi effetti positivi sono stati evidenziati alla fine del trattamento ma non alla fine del periodo di follow-up.

La recensione di Osteopedia

A cura di Marco Chiera

Punti di forza: le caratteristiche degli studi sono state presentate in maniera concisa ma chiara e ordinata; sono state evidenziate le potenzialità dell’OMT craniale, ma sono anche stati sottolineati i limiti degli studi analizzati.

Limiti: l’OMT craniale usato negli studi analizzati poteva essere meglio descritto (tuttavia, più che della revisione, è un limite degli studi che pare non riportassero altro).

Sei un osteopata?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Scuola o Ente di Formazione?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Vuoi diventare osteopata? Sei uno studente?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora