Christena Abraham, Shelly N B Sloan, Charles Coker, Blair Freed, Matthew McAuliffe, Halden Nielsen, Tanner Riscoe, Robert Steele, Andrew Dettwiler, Gia Oberley, Kenneth Zaremski, Kelley Joy, Andi Selby, Ree Wells-Lewis, Bradley A Creamer | Anno 2021

Trattamento manipolativo osteopatico come intervento per ridurre lo stress, l’ansia e la depressione nei primi soccorritori, uno studio pilota

Patologia:

Sintomi di stress, ansia e depressione

Tipo di studio:

Studio pilota

Data di pubblicazione della ricerca:

30-09-2021

Image

Scopo dello studio

  • Obiettivo: valutare gli effetti dell’OMT sui sintomi di stress, ansia e depressione (SAD) nei primi soccorritori (coloro che accorrono per primi in caso di situazioni di emergenza, fra cui incidenti, disastri, terrorismo)
  • Outcome misurati:
    • Primari: sintomi di stress, ansia, depressione, parametri vitali ed esami ematochimici

Partecipanti

  • Numero: 9 persone (0 donne e 9 uomini, età media 40 anni)
  • Criteri di inclusione: primi soccorritori di un’area rurale di Joplin, Missouri
  • Gruppi di studio: due gruppi ottenuti tramite randomizzazione
    • Gruppo 1: OMT, 6 persone (6 uomini), di cui 3 persone non hanno completato lo studio
    • Gruppo 2: trattamento sham (fittizio), 3 persone (3 uomini)

Interventi e valutazioni

  • Valutazione tramite questionari di auto-valutazione alla prima settimana (inizio dello studio) e alla sesta settimana (fine dello studio)
    • Perceived Stress Scale per lo stress percepito
    • State Trait Anxiety Inventory per i livelli d’ansia
    • Satisfaction With Work Scale per la soddisfazione lavorativa
    • Vicarious Trauma Scale per il distress dovuto a situazioni d’emergenza affrontate sul lavoro
    • Coping Mechanism Scale per valutare le strategie comportamentali attuate per superare le difficoltà affrontate
  • Valutazione tramite esami ematochimici e questionari di auto-valutazione alla prima settimana (inizio dello studio) e alla sesta settimana (fine dello studio)
    • interleuchina-1beta (IL-1β), IL-6, IL-2, IL-17α, fattore di necrosi tumorale alpha (TNF-α), cortisolo, proteina C reattiva (PCR), fattore neurotrofico di derivazione cerebrale (BDNF)
  • Valutazione di vari parametri prima di ogni sessione di trattamento
    • pulsossimetria, pressione sanguigna, battito cardiaco, frequenza respiratoria
    • altezza e peso
  • 5 sessioni settimanali di OMT o trattamento sham
  • OMT: sollevamento delle costole, rocking sacrale, inibizione suboccipitale e compressione del quarto ventricolo, con istruzioni legate al respiro, al fine di ridurre l’attivazione del sistema nervoso ortosimpatico ed aumentare quella del sistema nervoso parasimpatico
  • Trattamento sham: pressioni sufficienti da far capire alle persone di essere toccate
  • OMT eseguito da osteopati
  • Trattamento sham eseguito da individui senza alcuna conoscenza dell’osteopatia e che hanno seguito un breve allenamento precedente allo studio sulla procedura da seguire

Risultati

Outcome primari: in entrambi i gruppi, e maggiormente in quello con OMT, i livelli di stress percepito sono aumentati.
Entrambi i gruppi hanno mostrato una diminuzione delle strategie di coping negativo (ossia disadattivo, es. isolarsi, bere alcool) e un aumento delle strategie di coping positivo (ossia adattivo, es. supporto sociale, sport, rilassamento).

Per quanto riguarda i marcatori biologici, non sono emersi risultati statisticamente significativi. Tuttavia, l’OMT sembra aver indotto una diminuzione dell’IL-6 e del cortisolo, così come del BDNF, benché sembra aver indotto un aumento della PCR. Il trattamento sham sembra invece aver indotto una riduzione dell’IL-17α e un aumento della PCR.

Discussione

Rispetto al trattamento sham, l’OMT sembra favorire la riduzione di parametri biochimici infiammatori, quali l’IL-6 e il cortisolo, quest’ultimo anche considerato l’ormone dello stress per eccellenza. Tuttavia, la riduzione del BDNF, molecolare stimolante l’attività dei neuroni, e l’aumento della PCR, tipico parametro infiammatorio, rendono i risultati dubbi.

Sicuramente il periodo storico (pandemia da Covid-19) in cui è stato effettuato lo studio ha esercitato un’importante influenza sui livelli di stress percepito, sia a livello mentale sia a livello fisico, soprattutto a causa del continuo alternarsi di “buone e cattive notizie” (calo e ripresa dei contagi).

Date le potenzialità sia del tocco in se stesso come elemento sociale sia dell’OMT come trattamento in grado di sostenere la salute psicofisica dell’organismo, entrambi elementi fondamentali in una popolazione delicata quale quella dei primi soccorritori, per loro natura soggetta a vivere livelli di stress (ed esperire eventi traumatici) particolarmente alti, gli autori sperano che questo studio possa costituire l’inizio di una serie di studi più grandi e robusti.

La recensione di Osteopedia

A cura di Marco Chiera

Punti di forza: forse l’unico fatto su OMT e sui primi soccorritori, studio tra l’altro eseguito in un periodo molto particolare (pandemia di Covid-19); la valutazione di molti parametri può aiutare futuri studi a concentrarsi solo su alcuni, come ad esempio quelli che in questo studio, seppur piccolo, sono cambiati.

Limiti: obiettivo dello studio (correlazione fra salute e qualità della vita) non verificato tramite analisi statistiche; mancanza dei criteri di inclusione ed esclusione dei pazienti; mancanza della descrizione delle analisi statistiche e analisi statistiche assenti; troppi parametri misurati (nonostante sia uno studio pilota esplorativo e, quindi, possa avere un senso), e soprattutto non usati nelle analisi; mancata descrizione del perché 3 persone non hanno completato lo studio; introduzione un po’ dispersiva e discussione breve.

Sei un osteopata?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Scuola o Ente di Formazione?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Vuoi diventare osteopata? Sei uno studente?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora