Stephanie Montrose, Mark Vogel, Kimberly R. Barber | Anno 2021

Uso del trattamento manipolativo osteopatico in pazienti con lombalgia in relazione all’assunzione di farmaci antidolorifici

Patologia:

Lombalgia (mal di schiena)

Tipo di studio:

Studio pilota pragmatico non randomizzato

Data di pubblicazione della ricerca:

29-01-2021

Image

Scopo dello studio

  • Obiettivo: valutare l’efficacia dell’OMT sulla lombalgia in relazione all’assunzione di farmaci
  • Outcome misurati:
    • Primari: valutazione del dolore tramite questionario Keele STarT back e della funzionalità (sonno, star in piedi, star seduti, vita sessuale, viaggiare e vita sociale) tramite una versione modificata del questionario Oswestry Disability Index
    • Secondari: valutazione dell’uso di farmaci per il dolore (in particolare, miorilassanti e oppioidi)

Partecipanti

  • Numero: 36 persone (25 donne e 11 uomini)
  • Criteri di inclusione: pazienti di un ambulatorio medico o volontari reclutati tramite mail/volantinaggio, età 18-75 anni, nessun OMT ricevuto nei 3 mesi precedenti al reclutamento, diagnosi di lombalgia, dolore lombare da almeno 6 mesi
  • Criteri di esclusione: OMT, chiropratica o steroidi nei 3 mesi precedenti al reclutamento, cancro metastatico o gravidanza
  • Gruppi di studio: 2 gruppi ottenuti sulla base della prescrizione di farmaci per la lombalgia
    • Gruppo 1: OMT, 26 persone (18 donne e 8 uomini, età media 45,5 anni)
      • in caso di uso di oppioidi, le persone sarebbero state escluse dallo studio. Tuttavia, nessuna ha fatto uso di oppioidi
    • Gruppo 2: trattamento farmacologico con OMT, 10 persone (7 donne e 3 uomini, età media 47,7 anni)
    • All’inizio dello studio, la funzionalità valutata tramite questionario Oswestry Disability Index è risultata migliore per il gruppo OMT

Interventi e valutazioni

  • Valutazione ad ogni visita ambulatoriale del dolore tramite questionario Keele STarT back e della funzionalità tramite una versione modificato del questionario Oswestry Disability Index
    • Per il gruppo OMT, sono stati considerati per l’analisi due momenti, ossia l’inizio e la fine dello studio
    • Per il gruppo trattamento farmacologico con OMT, sono stati considerati per l’analisi tre momenti, ossia l’inizio dello studio, dopo l’inizio (quando è stato aggiunto l’OMT) e alla fine dello studio
  • Valutazione dell’uso di farmaci per il dolore (tipo, dosaggio e frequenza)
  • Varie sessioni di OMT nell’arco di 1 anno a seconda dei bisogni dei partecipanti, su valutazione del medico curante
  • I partecipanti nel gruppo con trattamento farmacologico, hanno iniziato a ricevere l’OMT dopo 3 mesi dall’inizio dell’uso di farmaci, in modo da arrivare alla dose farmacologica ideale per controllare il dolore. In costoro, l’OMT è durato 9 mesi
  • OMT: tecniche di counterstrain, rilascio miofasciale, ad energia muscolare e ad alta velocità e bassa ampiezza a seconda delle disfunzioni somatiche trovate tramite la valutazione palpatoria
  • Trattamento farmacologico
  • OMT praticato da 10 medici diversi

Risultati

  • Outcome primari: nel gruppo con solo OMT, sia il dolore sia la funzionalità sono migliorati in maniera statisticamente significativa alla fine del periodo di studio (con una media di circa 5 sessioni di OMT).
    Nel gruppo con trattamento farmacologico e OMT (circa una media di 4 sessioni di OMT), non vi è stato alcun miglioramento né del dolore né della funzionalità fra l’inizio dello studio e dopo 3 mesi di sola terapia farmacologica. Al contrario, alla fine dello studio, e quindi dopo 9 mesi di farmaci combinato all’OMT, sia il dolore sia la funzionalità sono migliorati in maniera statisticamente significativa.
    Alla fine dello studio, i miglioramenti avuti nei due gruppi sono risultati comparabili fra loro.
  • Outcome secondario: per quanto concerne i farmaci assunti, ogni paziente che ha assunto un miorilassante ha assunto la ciclobenzaprina. Da 5 persone all’inizio dello studio che assumevano questo farmaco, alla fine ne sono rimaste solo 2. Inoltre, alla fine dello studio nessun partecipante assumeva più idrocodone.

Discussione

L’OMT si è dimostrato capace di agire positivamente sul dolore e sulla funzionalità in caso di lombalgia. Il risultato ottenuto sia da solo sia assieme alla terapia farmacologica è stato comparabile, tenuto conto che nel primo gruppo ha favorito il passaggio da una disabilità severa a una moderata, mentre nel secondo da una disabilità a livello di menomazione ad una severa.
Inoltre, benché non significativo (probabilmente a causa del campione piccolo) si è assistito ad una diminuzione dell’uso di farmaci dopo l’applicazione dell’OMT.

Servono ora studi che valutino più specificamente i farmaci usati, in quanto il presente studio si era concentrato soprattutto sull’uso di oppioidi che, però, sono stati usati solo da 1 partecipante. Bisogna pertanto considerare con più attenzione l’uso delle altri classi di farmaci analgesici.
Inoltre, benché costosi e difficili da attuare, sarebbe interessante effettuare studi per comparare l’OMT con un trattamento sham (fittizio) sul lungo periodo.

La recensione di Osteopedia

A cura di Marco Chiera

Punti di forza: buona introduzione sull’importanza di valutare l’efficacia dell’OMT in caso di prescrizione farmacologica; buona descrizione dei test di valutazione usati; uno dei pochi studi sul lungo periodo (1 anno).
Benché i due gruppi siano partiti con funzionalità diverse, hanno comunque avuto il medesimo miglioramento: pertanto, l’OMT sembra in grado di agire positivamente indipendente dalla condizione iniziale.

Limiti: campione piccolo e sbilanciato numericamente; come indicato dagli autori, serve una maggiore attenzione ai diversi farmaci usati dai partecipanti, in quanto non si può escludere che anche le persone nel gruppo di solo OMT abbiano assunto paracetamolo o altri analgesici non considerati.
Piccola nota: vi è un refuso in un grafico che impedisce di cogliere bene il miglioramento avuto nel gruppo sotto trattamento farmacologico.

Sei un osteopata?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Scuola o Ente di Formazione?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora

Vuoi diventare osteopata? Sei uno studente?

Registrati ed usufruisci dei vantaggi dell'iscrizione. Crea il tuo profilo pubblico e pubblica i tuoi studi. È gratis!

Registrati ora